Home Blog Le tradizioni del Natale I simboli del Natale: le campane 🔔🎅🏻🎄

I simboli del Natale: le campane 🔔🎅🏻🎄

Campane di Natale

Jingle bells: è uno dei ritornelli che più ascoltiamo o cantiamo nel periodo di Natale. Una delle classiche canzoncine che accompagnano questo periodo da talmente tanto tempo, che quando ne sentiamo le note, sappiamo che arriva il Natale.

In realtà la canzone si riferisce ai campanelli della slitta di Babbo Natale, ma un po’ di verità questo testo ce l’ha: un po’ perché effettivamente nelle canzoni natalizie uno degli strumenti più usati sono le campanelle, un po’ perché sotto le feste le campane delle varie chiese suonano un po’ di più, un po’ perché nella notte di Natale attraverso uno strepitio di campanellini si annuncia durante la messa della notte di Natale il ritorno della gloria.

Queste campane, quindi, in giro per le strade, dovrebbero annunciare una cosa sola: l’arrivo di Gesù. E in effetti Gesù, puntualmente, ogni anno, arriva.

Ed ecco che siamo di nuovo al 25 dicembre. Un’occasione talmente ripetitiva che forse, ormai, queste campane non le sentiamo più, non ci facciamo più caso. Forse si confondono con molti altri suoni che ci propone il Natale, e non sono solo canzoni.

Le campane di Natale: importante simbolo della tradizione

Le campane sono oggetti carichi di significati simbolici di natura spirituale, il cui suono, fin dall’antichità, è legato alla “rivelazione” divina, alla vibrazione cosmica; i cui rintocchi, melodiosi o ritmati, fendono l’aria esortando alla meditazione, al raccoglimento, alla preghiera.

Le campane simboleggiano il rispetto della chiamata divina ed evocano, quando sono sulle torri, tutto ciò che è sospeso tra cielo e terra, essendo quindi il punto di comunicazione tra i due.

Sono un segnale, per molti secoli utilizzato per richiamare i fedeli in Chiesa, ma anche nelle campagne, sulle bestie, servivano come indicatore acustico della presenza. In questa duplice veste le campane, più comunemente campanelle nell’iconografia attuale, ci avvicinano al Natale.

Le campane suonavano e i fedeli si radunavano: questo accadeva intorno al 400, quando nacque il legame tra il suono delle campane e il Natale. Ecco perché per tradizione, la notte di Natale, risuonano per le strade di tutti i paesini e delle città, in qualsiasi parte del mondo. Non un semplice suono, ma un vero e proprio messaggio di speranza, di gioia e di pace.

Quella delle campane di Natale è una tradizione che non si lega solo alla sfera religiosa. Qual è il suono che accompagna l’arrivo di Babbo Natale? Ovviamente quello delle tantissime campanelle attaccate alla sua slitta.

Insomma, non è proprio possibile immaginare un Natale senza campanelle!

La leggenda delle campane di Natale

Le campane di Natale sono un simbolo che rientra nella tradizione, richiamano alla mente la festa e la gioia per la nascita di Gesù.

Si tratta quindi di una simbologia tipicamente religiosa che richiama alla mente e fa rivivere un momento così importante per le nostre tradizioni.

Come per molti altri simboli anche le campane di Natale sono legate ad una storia, a metà tra mito e leggenda, intensa e commuovente al tempo stesso, a ricordarci il loro simbolismo:

i pastori si affollarono a Betlemme mentre viaggiavano per incontrare il neonato re. Un piccolo bimbo cieco sedeva sul lato della strada maestra e, sentendo l’annuncio degli angeli, pregò i passanti di condurlo da Gesù Bambino. Nessuno aveva tempo per lui. Quando la folla fu passata e le strade tornarono silenziose, il bimbo udì in lontananza il lieve rintocco di una campana da bestiame. Pensò “Forse quella mucca si trova proprio nella stalla dove è nato Gesù bambino!” e seguì la campana fino alla stalla ove la mucca portò il bimbo cieco fino alla mangiatoia dove giaceva il neonato Gesù.

Addobbiamo casa con le campane di Natale

Le campane di Natale, di ogni forma, dimensione e materiale, ben si prestano a molteplici soluzioni decorative, da sole o in studiate composizioni. Ad esempio, le campane più piccole possono essere appese ai rami dell’albero di Natale o alle ghirlande poste nei punti più alti, dentro e fuori casa.

Un’idea molto carina è quella di creare degli originali segnaposto con campane di piccole dimensioni, magari in vetro e con fantasie diverse. Ogni commensale avrà la sua personale campanella.

Quali campane di Natale scegliere?

Sicuramente per le case con arredamento classico si consiglia di scegliere campane di legno: non suonano, ma sono davvero bellissime. Per le case con arredamento moderno, invece, non si sbaglia con la scelta di campane di vetro, sicuramente più delicate, ma incredibilmente eleganti.

Volete sorprendere tutti? Create un albero stilizzato sul quale adagiare delle campanelle di piccole dimensioni e molto colorate: il risultato sarà incredibile.

Il significato delle campane di Natale

Tra i simboli del Natale più importanti, che proprio non possono mancare tra le decorazioni di casa, ci sono le campane di Natale. Piccole per l’albero, più grandi per essere semplicemente poggiate sul tavolo o sul camino, delicate in vetro o cristallo per addobbi di classe o più resistenti per essere appese alla porta di casa e risuonare ogniqualvolta qualcuno si appresta ad entrare.

Queste sono solo alcune delle tipologie di campane di Natale tra le quali è possibile scegliere, ma che non sempre rientrano negli addobbi natalizi. Perché? Forse si regala maggior visibilità a elementi del Natale come fiocchi di neve o altro che, pur essendo perfetti per ricreare una magica atmosfera di festa, poco hanno a che fare con la tradizione.

Quindi, se quest’anno avete intenzione di addobbare la casa rispettando la tradizione e scegliendo solo i veri simboli del Natale, non dimenticate assolutamente le Campane di Natale.

Conoscete suono più dolce e magico di quello delle campanelle natalizie? È questo il modo perfetto per accogliere il Natale in casa e per festeggiare con incantevoli note.

Campane natalizie
Pallina di Natale in vetro con disegno di campane interamente dipinte a mano + ciuffi di vischio in rilievo.

Related Post